Skip to content

SUMODP.COM

Centro download italiano: ottieni i tuoi giochi e film preferiti dal mio hosting!

CANZONI COMUNISTE DA SCARICA


    Contents
  1. Su, comunisti della Capitale
  2. Il #Giornodelricordo: dieci anni di medaglificio fascista. Un bilancio agghiacciante.
  3. Canzoni di lotta
  4. Consigli per riconoscere la destra sotto qualunque maschera

Invitiamo tutti i lettori a contattarci se hanno altre canzoni da inserire ed Nota: per scaricare gli audio cliccare con il tasto destro del mouse sul brano che. E lu menestre colombe e venute da rome Fausto Amodei La canzone della classe dirigente Canzoniere Internazionale Canzone per Giuseppe Pinelli. Canzoni rivoluzionarie da scaricare. sumodp.com Molti dei dischi qui citati li ho a casa Addio_Lugano_bella. Scarica PDF testo. Una mattina E se muoio da partigiano o bella ciao bella ciao bella ciao ciao ciao e se muoio da partigiano tu mi devi seppellir. Seppellire . Scarica PDF testo . un vero canto popolare di tradizione orale" (Cesare Bermani) Trae infatti origine dalle linee melodiche di due canzoni popolari lombarde.

Nome: canzoni comuniste da
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza:Gratis!
Dimensione del file:20.21 Megabytes

Sfruttano alcune affermazioni, per altro conosciute e ufficiali […]. Partiamo […]. Ma cosa dice? Apprendiamo la notizia della morte di Marco Pannella, storico leader del Partito radicale. Spesso le posizioni dei comunisti sono state divergenti o in contrasto con le sue, specie su politiche […].

Fa m Una mattina mi sono alzato o bella ciao bella ciao Fa 7 bella ciao ciao ciao Sim Fa m una mattina mi sono alzato Do 7 Fa m e ci ho trovato l'invasor. Solm Una mattina mi sono alzato o bella ciao bella ciao Sol7 bella ciao ciao ciao Dom Solm una mattina mi sono alzato Re7 Solm e ci ho trovato l'invasor.

Sol m Una mattina mi sono alzato o bella ciao bella ciao Sol 7 bella ciao ciao ciao Do m Sol m una mattina mi sono alzato Re 7 Sol m e ci ho trovato l'invasor. Lam Una mattina mi sono alzato o bella ciao bella ciao La7 bella ciao ciao ciao Rem Lam una mattina mi sono alzato Mi7 Lam e ci ho trovato l'invasor. Sibm Una mattina mi sono alzato o bella ciao bella ciao Sib7 bella ciao ciao ciao Mibm Sibm una mattina mi sono alzato Fa7 Sibm e ci ho trovato l'invasor.

Sim Una mattina mi sono alzato o bella ciao bella ciao Si7 bella ciao ciao ciao Mim Sim una mattina mi sono alzato Fa 7 Sim e ci ho trovato l'invasor. Aggiungi Bella ciao a un canzoniere! Crea nuovo Seleziona. Titolo Inserisci un titolo per il canzoniere. Inserisci una breve descrizione. Larve Umane. Modena grigia, cementificata, piena di immigrati, delinquenti, drogati, parassiti vari e soprattutto governata da inetti criminali comunisti di merda che mangiano solo e dei problemi sociali se ne fregano!!!

Avrei diverse critiche da fare sul fascismo ma non posso negare che sia stato un periodo storico importante e spesso volutamente non compreso. Dignità, Onore e Patria. Non temete veri fratelli Italiani io combatto da sempre le infamie e le falsità delle merdacce rosse e mai come adesso sono sicuro che il nostro tempo è vicino,siamo tanti forti e determinati. Viva il Duce sempre! FAntaztico duce io non credevo ma poi o visto e o cApito tornA con noi non ti tradiremo come anno fatto loro.

Per quello di Teramo che da delle merde ai comunisti: Merda sarà lui. E comunque bellissima canzone, come tutte le canzoni fasciste. Ho 14 anni e sono convinto che un giorno il fascismo verrà di nuovo al potere. Speriamo di un Europa fascista. Insieme daneggiamo la democratia in tutto il mondo. Successivamente, ho visto il film Il Petroliere dove viene mostrato icasticamente il deliberato sostegno della Chiesa, le famigerate sette statunitensi, alla scalata dei nuovi padroni capitalisti del primo Novecento.

Grazie a chi mi chiarirà questo punto. Allora mi chiedo se la differenza fra destra e sinistra sia nel principio della critica al sistema — la destra, per semplificare nel caso della UE, parte dal concetto di patria e la sinistra da quello di comunità internazionale — o nella critica tout court.

Personalmente faccio fatica a negare che esistano meccanismi cui noi, con gli strumenti che abbiamo, possiamo apporre delle modifiche se non con un lungo sforzo comune o con la rivoluzione? Prendiamo ad esempio le operazioni di alta finanza, che io non so voi nemmeno capisco concettualmente; queste esistono e non fanno, a lungo termine, il bene della persona comune: allora la persona comune di sinistra ha o no il dovere di riconoscerlo?

In questo modo non riconosce proprio un nemico che è, alla fine, il capitalismo? Ok grazie per il chiarimento.

Su, comunisti della Capitale

Oltre alle numerose analogie considera che prese un pacco di voti. Anche la Lega è deflagrata rispetto al periodo post Mani Pulite eppure Maroni corre per la regione Lombardia nel e anche con una certa possibilità di vittoria.

Ah ecco da dove arriva il titolo del libro, forse è quello che mi ha fatto suonare il campanello dentro!! Premetto ulteriormente che non sono affatto uno che si era fatto gabbare anni fa dalla Lega, penso di avere molto chiaro il concetto del finto-rivoluzionario di destra che in realtà spalleggia la reazione.

Problemi concreti di cui nessun altro parla e che penso siano davvero emblema dello scollamento irreparabile tra cittadinanza e politica. La mia speranza è che partendo dal redistribuire le risorse col buon senso, le risorse arrivino davvero a tutti. Il problema è che sulle questioni che tu elenchi Grillo è più che vago e a domanda… annacqua. Mi va bene tagliare i costi della politica.

Ma come? Ora ammettiamo che si tagli il numero di Parlamentari come dice Grillo e non solo le domande successive da porsi e da porre potrebbero essere: a quantificare il vantaggio economico che ne deriva per il bilancio statale b meno rappresentanti è per forza un bene o potrebbe essere un boomerang per la democrazia?

Il reddito di cittadinanza mi va benissimo. Ma devi dirmi come lo vuoi fare, altrimenti è solo uno slogan. Per esempio dovresti partire da una cosa che funziona molto male in Italia: le agenzie o gli uffici di collocamento, che non collocano nessuno provare per credere.

Il #Giornodelricordo: dieci anni di medaglificio fascista. Un bilancio agghiacciante.

Nessuno ha ancora affrontato questi temi. Investiamo nelle energie pulite, benissimo.

Vuol dire destinare una certa somma alla ricerca, anche alla ricerca di base, chi decide quali progetti vadano verso le rinnovabili e quali no? A breve su questo non si scampa. Benissimo i rifiuti. La via più economica ed efficiente sembra essere la raccolta porta a porta. Va organizzata in modo capillare, e questo significherà mettere mano, probabilmente, anche al patto di stabilità che oggi strozza i comuni.

Comuni che Grillo vuole accorpare: questo come si sposa con la differenziata? Secondo me molto male da un punto di vista organizzativo ed economico. Bene trasporto pubblico e piste ciclabili, ma bisogna guardare alla realtà. Secondo me no. Ma la trappola è proprio questa. Se infatti esistono delle linee guida chi poi andrà nello specifico a livello nazionale e detterà le regole non potrà che essere il blog.

Hanno accettato di destinare i fondi parlamentari quelli che dovrebbero essere gestiti autonomamente dal gruppo parlamentare, per legge alla Casaleggio e Associati che vigilerà sul loro utilizzo e sulla loro buona amministrazione per fini comunicativi. La domanda che io mi farei è: chi vigilerà sulla Casaleggio e Associati?

Non basta né mi interessa che un razzista voglia le piste ciclabili e il pannello solare sul tetto, se poi vuole una società che discrimina ed esclude. Il caso-Parma è stato un laboratorio di cui, purtroppo, nessuno ha fatto caso. Mi bacchetto da solo per uso compulsivo e sbadato del taglia-e-cuci mentre scrivo i post Il problema è che questo stesso razzismo è parte di una matrice subculturale diffusissima in Italia e quindi intrinsecamente trasversale a tutti gli schieramenti.

Peraltro anche tra i critici del M5S nei forum italiani è pieno di gente che insulta e basta. Per quanto mi riguarda, da parte del PD tanti punti fermi come il dogma della TAV, il finanziamento alle scuole private ecc.

Dunque, per superare questi limiti ci vorranno decenni di educazione alla pace e alla tolleranza delle nuove generazioni, che vogliamo fare ora? Allora non sono solo io che mi incazzo quando mi etichettano, adesso mi sento meno solo :P Ho notato che bene o male si finisce sempre a parlare anche di Grillo ed è normale visto che gli altri li conosciamo già e lui, purtroppo, è il vecchio che avanza. Di primo acchito mi verrebbe da pensare a un qualche smarrimento di lucidità, ma magari voi ci sapete fare meglio di me con le analisi approfondite.

Cazzo, che sbattimento, la passione non ti manca di certo e già solo per questo hai il mio rispetto :D. Visto che anche tu parti da delle affermazioni preconfezionate vediamo dove sbagli secondo me. Secondo me è una descrizione fallace della società, come già spiegato nel post di WM. Tu accorpi delle persone che stando al di fuori della politica sono cittadini comuni e quindi diversi automaticamente migliori dei cittadini non comuni.

Ma il cittadino non comune viene fuori dal cittadino comune o no? Da decenni.

E da decenni votiamo. Qui ci troviamo di fronte a un dovere sacrosanto di criticare le scelte politiche delle varie parti PD, PdL e tutto quello che puoi metterci dentro , facendo i dovuti distinguo ovviamente. Il famoso programma è il bene, intoccabile da qualche anno, inconfutabile, a chi va bene bene, gli altri sono fuori o peggio sono nemici. La politica è sporca e il coltello del pane è insanguinato.

Chiunque stia affettando il pane, o si appresti a farlo, è un assassino, a meno che non sia iscritto alla Gilda degli Affettatori di Pane, certificati tramite curriculum su Linkedin e video di cinque minuti su YouTube, autorizzati in esclusiva a tagliare il pane in quanto unici in grado di farlo senza ammazzare nessuno.

Se avete sempre affettato il pane, e quindi pensate di esserne capaci, dovete iscrivervi alla Gilda e dimostrare le vostre capacità, in tal modo potrete continuare. Chiunque taglierà il pane senza la certificazione della Gilda verrà morto di fame. Ma non posso fare finta che quello di Grillo sia diverso.

Il fatto che non voglia fare alleanze poi vuol dire tutto e niente. Spariscono perché voti per protesta una o due volte, ma poi vuoi anche che qualcosa in parlamento o al governo la si discuta o la si faccia. Ecco come ci fregano anche me, non preoccuparti. Spostano il mirino dai funzionamenti alle persone. Tirano fuori il fascista che è in noi, in tutti noi. Questa secondo me è la truffa. Sposto il contesto: il caso Pantani. Non so se sei anagraficamente in grado di ricordare la storia.

Lo squalificarono per doping. Processo mediatico, nessun appoggio dagli altri corridori, isolato, solo contro tutti, nel mirino di tutto il mondo. Abbiamo preso la mela marcia, siamo in grado di garantire che chi sbaglia paga e paga caro , ora finalmente il ciclismo è pulito, mai più doping. Cronache di questi mesi: Armstrong confessa di aver vinto sette tour grazie al doping. Le mele marce oggi: gli immigrati, Berlusconi, i comunisti, Fornero, la mafia, la Merkel.

Dipende da quale ti fanno credere che sia la tua parte. Sai cosa penso? Che siamo tutti immigrati e tutti Merkel. Tutti Hitler e tutti Gandhi. Basta che uno solo lo sia. Andiamo alle estreme conseguenze immediate. Ho già escluso Sel per motivi già discussi.

Inoltre la sinistra e ammesso che sia tale se si presenta da sola senza centro- ha già preso sconfitte devastanti. Temo proprio di no. Mi dispiace ma non lo accetto. Votare non è nemmeno più obbligatorio a norma di legge. E secondo te bisognerebbe premiare chi ha, meglio dei gendarmi, imbavagliato i movimenti e dato una mano a Grillo? Ma non è la stessa logica quella del male minore con cui finisci per scegliere il M5S? In cosa la strategia grillina è diversa?

Cosa ti fa credere che, una volta presi i voti, non farà ai movimenti delle cui istanze si appropria quello che avrebbero o hanno già fatto Bersani, vendola, Ingroia, De Magistris? Che, per dirne una, non ci ritroveremo come a Napoli un prefetto agli interni, come ministro o come consulente?

Le persone che conosco che stanno proprio dentro il movimento invece mi sembra si cultizzino e si settarizzino sempre più, il che mi da la pia speranza che alla fine gli elettori di questa volta si scazzino e che il tutto i baraccone si tramuti in un fenomeno solo elettorale. Il problema secondo me è dare un colore politico a determinati temi. In fatto di ambiente forse io la penso in maniera diametralmente opposta rispetto alla maggior parte dei compagni.

Parafrasando Gaber: il nucleare è di destra e il pannello fotovoltaico è di sinistra. Chi sono costoro? Da dove vengono? Cosa fanno? Perché devono essere finanziati se si trovano al di fuori della struttura pubblica che è la NOSTRA struttura e che ha determinate — benché certo mgliorabili- regole che abbiamo deciso insieme nel corso degli anni? La bufala sta nel lasciar credere che una problematica sia di destra o di sinistra. E soprattutto, come lo si risolve?

La disoccupazione per esempio è una problematica. Un altro esempio di ambientalismo di destra ma mooolto di destra è quello di Balaguer , successore di Trujillo, dittatore della Repubblica Dominicana fino al Sulle tasse esiste una unica visione del mondo: bisogna abbassarle. Se a sinistra non si inizia a rispondere nel concreto a queste domande, tutto il ricco bagaglio di analisi che possiamo sviluppare, condividere, approfondire ecc.

E noi ci ritroveremo con in mano il cerino delle nostre divisioni storiche. Evviva gli eufemismi! Per cui, primo scenario: mentre la società italiana scivolerà lentamente verso una crescente miseria, un sempre maggiore sfruttamento, e una sempre più ridotta capacità di risposta, anche la sinistra esistente e sopravvissuta esaurirà progressivamente le sue riserve di credibilità fino a sparire.

Non, almeno, nella dose che sarebbe necessaria.

Canzoni di lotta

Ma sticazzi. Da che viviamo oramai tutti da decenni nel famoso condominio ballardiano, la lotta qui ai piani bassi non è nemmeno tesa a salire di pianerottolo il becero arrivismo capitalista che sostituisce la lotta di classe , ma a fare in modo che non entri nessun altro nel condominio.

Nota che, a quanto pare, siamo i primi a non avere una risposta alla domanda — che peraltro è più che legittima. Indietro nella subordinazione e nella povertà non ci torneremo. Solo che era in gran parte illusione: costoro spendevano soldi che in realtà non avevano, figuravano padroni di case che in realtà appartenevano alle banche, in generale si indebitavano.

La facile magia del credito non funziona più, la bolla è esplosa, la crisi è arrivata e ha colpito duro. Assistiamo alla proletarizzazione, o meglio, alla riproletarizzazione, di centinaia di migliaia di nuclei familiari. Di solito, in casi come questo e in mancanza di forze che convoglino le energie a sinistra, nasce e si afferma un fascismo. Da dinosauro passi ad alieno. Per il resto nella mia sterminata ignoranza credo siano molte le differenze tra vecchio e tardo capitalismo.

Come molte sono le similitudini. Ma visto che questa fraseologia oggi piace poco, e non di rado anche a sinistra again and again: il grillismo non è nato dal nulla , possiamo chiamarla, con un bel giro di parole: la concezione per cui, stringi stringi, la coscienza è sempre un riflesso delle condizioni materiali; per cui, dove queste condizioni peggiorano — e tanto più se il peggioramento è drastico — la coscienza si scuote dal torpore indotto da certe illusioni e si apre a nuove possibilità.

Sto ipersemplificando, ovviamente. Ogni frase ne richiederebbe altre dieci solo per precisare, chiarire, approfondire, argomentare. Ma se la sostanza del ragionamento è corretta… ognuno valuterà da sé, sulla base della triste realtà.

Difficile darti torto su quasi tutti i punti. Tutto sta, secondo me, nel tenere duro, nel non mollare. Le condizioni materiali si sviluppano, e nelle fasi di crisi in modo non lineare né progressivo, ma a balzi. Idem per la coscienza. Anche a costo di spaccarsi la fronte. Impariamo ad aiutarci da noi… non nel senso di diventare autarchici o autoreferenziali, ma nel senso di fare a meno delle vecchie sovrastrutture burocratiche e di apparato. Non solo. Anche questo uso delle parole secondo me viene sottovalutato e invece è indicativo della natura di questo tipo di partiti.

Ciao a tutti!

Leggendo i vostri commenti mi ritrovo perfettamente nella situazione descritta da ellepuntopi. Anzi forse peggio.. Cosa gli si propone?

La rivoluzione? Giusto per rimanere terra a terra. Scusate la scrittura confusionaria e rapida, ma sono in ufficio ;. E, da qui, chiedersi: perché? Perché le banche sono in mano ai massoni plutogiudaici o perché il grande capitale sta cercando semplicemente di salvaguardare i propri margini di profitto in una fase di crisi di sovraproduzione a livello planetario? E ancora: il problema è di natura puramente etico-morale o, semmai, legato alle dinamiche specifiche di un modo di produzione?

Poi viene, come la naturale conseguenza di questo ragionamento, la domanda: noi che cazzo possiamo fare di fronte al carattere strutturale di queste crisi…? Il ragionamento dovrebbe prolungarsi parecchio per venire a capo di tutti i nodi, ma non allungo il brodo…. I nostri bambini lavorerebbero in fabbrica. Come lavoratori non avremmo alcun diritto. Per cui se è stato possibile temperare il capitalismo, perché non insistere su questa strada? Non che ne sia convinto, ma appunto come fai a convincere tutti quelli che stanno bene oggi, e sono la maggioranza, a pensare a qualcosa che va oltre la realtà quotidiana?

Lo sai quanti massacri, esecuzioni, anni di galera e guerre hanno avuto come conseguenza le lotte di cui parliamo? Hai presente come rispose il capitalismo ai tentativi dei lavoratori di emanciparsi?

Lo sai quanto sangue gronda il nostro stato sociale?

Inoltre: per potersi gestire le conseguenze delle conquiste operaie qui, il capitalismo si è fatto più mostruoso nel resto del mondo. Certo, questa percezione antisistema non si traduce automaticamente in una coscienza anticapitalista. Poi né io, né nessun altro, abbiamo detto che questo passaggio sia qualcosa di semplice, di immediato o di meccanico. Ti piace questa società in cui vivi? Sono scemi i politici che promettono di cambiare le cose radicalmente in una situazione in cui tutti sono contenti di come vanno?

Che dire… Ho quasi pianto. Scherzi a parte sono molto contenta di aver trovato finalmente qualcuno che dica questo:. Chiunque vada in giro in cerca di voti sfruttando la parola integrazione e immigrazione mi procura voltastomaco. Perchè questo siamo, persone e non merce da sfruttare per voti a prendere… e la sinistra odierna … a perdere. Sono perplessa.

Perché vivo in una doppia minoranza, da immigrata e da omosessuale. Chi è venuto qui 30 anni prima di me ti darebbe un quadro della Germania nettamente diverso dal mio. Sul principio hai ragione siamo tutti persone , ma la realtà è quella che è, e io non sono nata qui, non conosco bene le regole di qui, a causa del lavoro non parlo benissimo la lingua, quindi ho bisogno più di altri di riferimenti e tutele a mia misura.

Dal punto di vista dei gusti sessuali ti posso dire la stessa cosa. Siamo tutti persone, hai di nuovo ragione. Ma io sono diversa, è diversa la mia vita di coppia, due uomini o due donne si amano o si odiano tanto quanto un uomo e una donna,è vero, ma le dinamiche di coppia non possono che essere particolari. Ma che esista anche nella Costituzione che tu citi il principio di discriminazione positiva è innegabile.

Quello che mi rende perplessa, quindi, è che per la mia esperienza nella pratica non siamo uguali e abbiamo bisogno che le nostre differenze, nel momento in cui ci possono creare uno svantaggio non voluto non so il tedesco da 27 anni come i miei colleghi, in Italia non potrei farmi assistere dalla mia compagna in ospedale e via dicendo , vadano riconosciute e tutelate.

Tu sei lesbica non sei malata.

A nessuno dovrebbe importare al di fuori delle tue mura domestiche. Ma non perchè non si deve sapere, semplicemente perchè le tue capacità lavorative, cognitive, di educazione civica, non cambiano. Ci stanno convincendo che la diversità è una brutta cosa e non è vero. Ci stanno facendo campagne elettorali sopra questa cosa. Ma se una domanda ci deve essere sarebbe: mi è simpatica, è professionale per il lavoro che svolge, mi piacerebbe conoscerla ed interagire con lei.

Diversi…ma da chi? No io sto dicendo che la diversità è ricchezza. Lo so che è un concetto banale e inflazionato, ma non sbagliato, credo e penso che la mia diversità faccia parte di me. Quello che volevo dire poi è che nel mondo reale la minoranza deve in qualche modo poter mostrare la propria diversità, non per essere accettato, ma per conseguire i diritti che gli spettano e questo significa riconoscere che le diversità esistono. Scusami, piccolo post scriptum.

Se non avessero promulgato editti che promuovono la mia pericolosità io sono musulmana nessuno si sposterebbe dal posto vicino a me in metropolitana. E li devo pure ringraziare? I gay sono diventati appestati portatori di AIDS grazie alle campagne pubblicitarie, sia quelle pro che quelle omofobe, ma nessuno parla degli etero infettati anzi più nessuno parla davvero di AIDS se non affiancandola agli omosessuali per rafforzare la tesi del problema.

Ci mettono una bella freccia di riconoscimento sulla testa con sopra scritto il nostro reato e ci usano come corda per il tiro alla fune, chi a destra e chi a sinistra, tira tu che tiro io… Non sarebbe molto più semplice che sulla freccia ci fosse scritto il mio nome, il tuo, quello della tua compagna, quello di mio marito e ci fosse qualcuno che girasse finalmente la medaglia dal lato positivo?

Io sono Mariama assenzio e sono Anche musulmana, tu sei Serenissima e sei Anche lesbica. Buonasera, sono un vostro ammiratore, nonchè lettore dei vostri libri e simpatizzante delle idee del M5S. Vorrei porvi alcune questioni riguardo a quanto avete scritto sopra e spero che voi mi possiate dare risposta. Non sapete quanto vi ringrazio per quel libro….

Provo a risponderti brevemente alla 1, anche se ti sei in qualche modo già dato la risposta. Destra e sinistra sono fisiologiche al sistema parlamentare o democratico se preferisce , spariscono se sparisce il sistema: con la Rivoluzione Francese, più o meno, è nato questo sistema e io sinceramente non mi auguro che muoia tanto presto.

Il sistema parlamentare non è nato con la Rivoluzione Francese, esisteva già da secoli in diversi Paesi. La destra e la sinistra sono dei concetti che cominciano ad aver senso con le rivoluzioni borghesi incluse quelle venute prima di quella francese, per esempio quella inglese e che rappresentano semplicemente la polarizzazione tra le classi sociali della società moderna.

Se un domani non esisterà più la divisione in classi come la conosciamo oggi, quello che oggi è il dibattito politico si sposterà su assi diversi da destra-sinistra. PS: Ah ops, non avevo visto tutto il sottothread!!

Va comunque fatto notare che, anche se non si usavano quei termini che derivano dalla posizione dei gruppi alla Convenzione , le due polarità erano già rintracciabili. Anche nella società e nella politica cubana ci sono una destra e una sinistra. Grazie per i complimenti a Q. Il discutibile uso della rete da parte dei due riccioluti è stato analizzato da varie persone, un buon punto di partenza è il più volte citato libro di Giuliano Santoro Un Grillo qualunque. Era uno dei frame della Lega Nord primo periodo.

Grazie per le risposte. Su quello preferirei sentirvi onestamente affermare che Cuba è un esperienza di destra, anche se è una destra che piace a chi è di sinistra. Un approfondimento che vorrei porvi è quello dello spostarsi, riguardo la nostra società occidentale, verso forme sempre più virtuali di esistenza e di controllo sociale per esempio noi stiamo occupando già uno spazio virtuale. In economia il senso si rivela nelle grandi differenze con il passato. Adesso queste che vengono delocalizzate altrove, il nostro sistema è stato ricalibrato sulla Finanza dove non solo circola denaro virtuale, debito e credito virtuale ma dove è anche più difficile per un subalterno risalire al proprio padrone.

Non credete che questo possa essere un incipit per pensare che non solo stiamo superando la fase di Modernità che avete descritto, ma anche quella di Post-Modernità cui dovrebbe dare seguito? Non credete che destra e sinistra possano essere usate per dividerci soprattutto da chi oggi ci spaventa con ologrammi virtuali tipo Spred e oscillazioni finanziarie quando le fabbriche dove dovresti lavorare le hanno spostate in India? Scusami, ma mi sembra che il livello di fraintendimento sia oramai altissimo.

Nella modernità, giocoforza le polarità tra le quali oscilla il discorso politico sono quelle di destra e sinistra. Quindi, dire che la mia risposta rispondeva a una domanda che non era stata fatta mi sembra sommamente scorretto. Il modo nel quale i media occidentali parlano di Cuba è basato sulla rimozione sistematica di aspetti fondamentali, per poterne illuminare solo altri. Io preferisco non buttare MAI nel cesso la complessità.

Credo che in essa vivano delle contraddizioni che sono le stesse contraddizioni di cui è composta la natura di tutte le cose. Una filosofia orientale lo descrive nello Yin e Yang. I cattolici nel Bene e Male. La domanda che ti ho rivolto forse è troppo grande e complessa per la mia limitata cultura e forse dipende da quella se non sono riuscito ad esprimermi come avrei voluto. Provo a riformulartela in termini ancora più spicci dato che non possiedo mezzi per approfondirli e poi tu ragionaci cercando di mettere insieme quei pochi frammenti che ti ho scritto sopra per mettere insieme una tua idea.

O questo nuovo scenario che viviamo in qualche modo ha superato o sta superando la Modernità stessa? Ti posto un video che forse conosci, che forse disprezzerai per la semplicità con la quale pone la questione, ma non sempre la semplicità è un valore sbagliato, secondo me, specialmente quando la realtà virtuale ti pone a muoverti sempre con maggiore velocità di fronte ai cambiamenti… Invece, tra quelli che hanno una formazione storiografica, come ad esempio il sottoscritto, e sono abituati a ragionare su processi di lunga gittata e durata es.

La modernità ha un lungo periodo di incubazione che inizia approssimativamente nel tardo rinascimento, per poi affermarsi in modo non sincrono né lineare in Europa tra seicento e ottocento, con la Rivoluzione francese come evento-cardine. Per me, noi siamo ancora nella scia di quel cambiamento, non vedo nulla che possa farci credere di esserne usciti.

Il movimento comunista e consiliare non ha ragionato sempre, per tutta la sua storia, al di là del parlamentarismo borghese? E perché ora nel giro di tre anni criticarlo è diventato roba da fascisti? Scusa, ma: di che vai farneticando? Perché ho scritto che con la Rivoluzione francese nasce la moderna repubblica parlamentare?

Ho anche detto che con la Rivoluzione francese ha preso il potere la borghesia, secondo te stavo difendendo la borghesia? Se uno nomina qualcosa vuol dire che la sta difendendo?

Consigli per riconoscere la destra sotto qualunque maschera

Ci sedeva e ci parlava Saint-Just, in quel parlamento. Ci sedeva e ci parlava Marat. La sinistra di quel parlamento era la Montagna. Non stiamo parlando di Pisanu o di Cicchitto, stiamo parlando di gente nella cui scia si sono mossi tutti i rivoluzionari dei due secoli successivi.

Togliersi il cappello, please. Ehi intanto calma: nessuno ti ha aggredito. Magari mi sbaglio! Naturalmente condivido in pieno la tua inquietudine circa M5S. Ma al tempo stesso cerco di capirlo evitando pregiudizi basati su categorie ereditarie. E trovo del tutto sano un movimento che immagini il superamento della rappresentanza politica basandosi anche sulle opportunità offerte dalla rete sebbene per il momento utilizzate ancora in modo rozzo e inappropriato.

Insomma, nel complesso io vedo luci e ombre: non capisco perché voi assumete questa posizione a senso unico contro M5S. Forse presenta motivi di interesse cui sarebbe interessante e utile offrire sponde: forse proprio offrirgli sponde potrebbe contribuire a farlo evolvere in direzione democratica.

Metti una bandiera della pace alla tua finestra anche quella virtuale. Scarica il canzoniere del sito in PDF. Il nostro Forum. La nostra Chat. Scarica il banner. Scarica il logo. Tutto sulla P2. Cerca nel sito. Cerca nel Web. Mappa del sito. Novità del sito.