Skip to content

SUMODP.COM

Centro download italiano: ottieni i tuoi giochi e film preferiti dal mio hosting!

SCARICA AVISYNTH


    Download AviSynth The best solution for editing videos with scripts. AviSynth is probably one of the best tools for editing script-based videos. In fact it is. 8/10 (5 valutazioni) - Download AviSynth gratis. Applica effetti e filtri di post produzione sui tuoi video con AviSynth, un frameserver e linguaggio di script. Scarica AviSynth Clicca qui per scaricare. AviSynth N.D.. A cura di: Kgiulio. Security Update. No. Pre Release. No. Homepage. Non Disponibile. Licenza. AviSynth, download gratis. AviSynth MT: AviSynth è un potente strumento per la post-produzione video. Fornisce modi di editing e di elaborazione video. Software necessari: DVD2AVI, AviSynth ed un qualunque editor di testo sumodp.com che potete scaricare a questo indirizzo: Filtri per AviSynth versione (contiene i .

    Nome: avisynth
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
    Licenza:Gratis!
    Dimensione del file:45.38 MB

    SCARICA AVISYNTH

    Notevole, notevole, se mi è permesso un commento. Matrixbob Bonsoir Come mai?! Direi hobby, il videoediting mi interessa da un lato per i video familiari ho due bimbi piccoli , dall'altro perchè lo trovo, come in generale tutta l'informatica, una palestra di apprendimento interessante.

    Lavoro in banca In generale uso tool con GUI, tipo VDub, e per qualche effetto uso Jahshaka tool free di videoediting non lineare ; mi è capitato anche di usare Edius. AVISynth lo uso per qualche script elementare, più o meno per quanto ho potuto imparare su Doom9. Tieni conto che non ho una cultura informatica profonda.

    Sulla barra del titolo, notate anzitutto alcune informazioni sulla risoluzione del video: I DVD hanno una risoluzione standard formato PAL di x pixel; se il video è in formato anamorfico allungato in verticale le dimensioni devono essere ricalcolate per riottenere un aspetto corretto.

    Questo procedimento viene effettuato ogni qual volta che il video è in formato anamorfico. Ma torniamo al programma. Vi consiglio fortemente, per quel che riguarda la dimensione orizzontale del video Width , di usare solo valori che siano multipli di 16, questo per facilitare le cose quando andrete a ridimensionare il video; potrete infatti in tal modo usare la larghezza attuale del video come dimensione massima senza dover ridimensionare e risparmiando quindi parecchi conti.

    Potete leggere nella barra del titolo se la larghezza impostata è multipla o meno di Utilizzate quindi i cursori Top e Bottom per eliminare le classiche bande nere superiori ed inferiori. Se qualcosa fosse andato storto, semplicemente cliccate su "Reset" per ritornare alla situazione iniziale.

    S: i cursori in verticale si spostano per multipli di 2, mentre in orizzontale per multipli di 8, quindi non preoccupatevi se vi accorgete che i valori di taglio procedono a salti, non siete voi impediti, ma è il programma che ha questo vincolo per garantire un minimo di compatibilità con i codec video mpeg.

    Non modificate o toccate nulla nella colonna di destra; soprattutto non reimpostate "Video aspect". Quanto presente in "Filter Type" non interessa minimamente, quindi ignoratelo. Terminato il tutto, la finestra dovrebbe presentarsi come di seguito indicato: Facendo riferimento all'esempio mostrato, il vostro video ha quindi ora senza bordi neri una risoluzione di x pixel 3 e 4 sempre in formato anamorfico allungato in verticale.

    Se desiderate ora chiudere il programma potete tranquillamente farlo ma ricordatevi di scrivervi da parte i valori appena trovati.

    Scarica anche:SCARICARE GETRIGHT

    DVD2Avi ha esaurito il suo scopo. Il ridimensionamento del video Sebbene questa procedura possa essere affrontata in seguito, penso che per semplicità, sia meglio occuparcene adesso.

    Prima di continuare è necessario quindi fare qualche conto. Sostanzialmente vi sono due possibilità: aumentare la risoluzione orizzontale allargarlo , oppure diminuire quella verticale restringerlo in verticale. La seconda scelta è generalmente la migliore.

    Vediamone i motivi. Anzitutto, se si aumenta la risoluzione del video, ne aumentano anche le dimensioni, e questo potrebbe essere un problema per chi desidera salvare i propri video su supporti CD-R. Poi, in termini qualitativi, ingrandire un video richiede l'utilizzo di tecniche di interpolazione dato che si devono "inventare" alcuni pixel, e questa procedura, in termini qualitativi, non è mai molto buona.

    Ingrandendo il video si potrebbe perdere qualcosina in termini di definizione e nitidezza dei dettagli, cosa che invece non accadrebbe riducendone le dimensioni ma in questo caso alcuni dettagli andrebbero persi del tutto. Sostanzialmente la scelta sta all'utente: se si desidera visualizzare il video compresso su di uno schermo ad alta risoluzione e di grandi dimensioni, aumentare la risoluzione orizzontale potrebbe essere la scelta migliore; se invece si desidera visualizzare il video su di uno schermo di dimensioni normali a risoluzioni non molto elevate, sicuramente la seconda scelta farebbe più al caso nostro.

    Detto questo, scegliamo di ridimensionare il video riducendone le dimensioni verticali, tenendo comunque presente che la procedura da seguire è sostanzialmente simile in entrambi i casi noto l'Aspect Ratio : si tratta di calcolare una delle due dimensioni, nota l'altra. Per far questo prima si deve calcolare l'aspect ratio, ovvero il rapporto tra altezza e larghezza effettivo del video.

    Avisynth deblock

    Vediamo come fare per aiutarvi potete scaricare a questo indirizzo un file di Excel che vi consentirà di effettuare tutti i conti in automatico; comunque per capirne il funzionamento, vi consiglio in ogni caso di continuare con la lettura. Ho già detto che un lettore DVD corregge la risoluzione orizzontale moltiplicando l'altezza per il rapporto Ma se vi sono delle bande nere questo non è il rapporto effettivo del video.

    Per calcolarlo è sufficiente dividere per l'altezza del video ritagliato e quindi senza i bordi neri; nel nostro esempio si tratta di dividere per Noto l'Aspect Ratio AR , scelta la risoluzione orizzontale, basta dividerne il valore per l'AR calcolato per ottenere l'altezza mantenendo le proporzioni. E' infatti consigliabile, anzi, necessario, rispettare una regola per quel che riguarda le dimensioni di un video: queste devono essere multiple di 16 vedi la guida al compressione MPEG per maggiori dettagli.

    Inoltre, se si sono rimossi eventuali bordi neri verticali, si deve tener conto di un fattore di correzione nel calcolo dell'aspect ratio finale. Per aiutarvi ed aiutarmi ho scritto un piccolo file di Excel: cui avevo già accennato in precedenza, che si spiega sufficientemente bene da solo e che potete scaricare a questo indirizzo. Basta inserire qualche valore 5 per la precisione e potrete trovare in basso le righe da copiare direttamente nello script per AviSynth per il cropping ritaglio e per il ridimensionamento usando il metodo bicubico o quello bilineare uno solo dei due ovviamente.

    Un resize 2x è un ottimo traguardo. Resize if: utile per limitare - leggi scartare - il processo di resize semmai la sorgente originale possedesse già una risoluzione di tutto rispetto cosa ormai possibile con l'avvento dell'High Definition.

    Nel caso dell'esempio, il limitatore è impostato per eseguire upscaling solamente di quel materiale a risoluzione orizzontale inferiore ai px o risoluzione verticale inferiore ai px solitamente questa è la risoluzione "entry level" dell'HD. Processare materiale di dimensioni superiori, soprattutto se applicando un fattore moltiplicativo, porterebbe "all'uccisione immediata" del playback.

    Per eseguire sempre l'operazione di upscaling, al di là della risoluzione originale, selezionate Resize always.

    AviSynth - Download per PC Gratis

    Sebbene esistano diversi algoritmi non esistono "più valide" alternative. Su tutti, infatti, spicca il metodo Lanczos: offre la miglior qualità meno artefatti e maggior nitidezza all'atto pratico è anche uno sharpener.

    Cosa buona e giusta è importante mantenere il medesimo metodo per entrambe le fasi di Luma e Chroma come da esempio, se mantenete la funzione di lock, basterà aggiustare solo la "prima riga"; method e trigger Parameter. Resize Parameter: complementare al method utilizzato. Discorso alquanto complesso se volete farvi una mezza cultura andate qui.

    avisynth filtri che uso io prima di comprimere i video, parametri di ffmpeg per encodare

    Tramite questo parametro determinate il numero di lobi da impiegare in fase di upscaling. Teoricamente, a maggior numero corrisponderà maggior nitidezza.

    Tuttavia, il processo a lobi elavati risulta essere alquanto controproducente poichè introduce, quasi subito, effetti collaterali quali ringing e halos. Ecco il motivo per il quale è sempre consigliato demandare il processo di sharpening ad un filtro separato. Solitamente si aumenta più - proporzionalmente o totalmente - il valore di luma piuttosto che il chroma; quest'ultimo, infatti, possiede solamente metà della risoluzione - a livello di pixels - che invece contraddistingue il primo.

    La sensazione di nitidezza è maggiormente percepibile, quindi, in relazione alla fase di luma.